Iscriviti alla newsletter per ricevere uno sconto del 4%!

Iscriviti alla newsletter per ricevere uno sconto del 4%!

Dermatite seborroica: cos'è e come si cura

Dermatite seborroica: cos'è e come si cura

la dermatite seborroica è un'affezione della pelle che si può confondere con una forfora ostinata. Vediamo insieme le cure più efficaci

12/03/2021 12:22:00 | Quellidellafarmacia

La Dermatite seborroica, spesso confusa con una forfora ostinata o con la rosacea, è un'infiammazione della pelle che si cura con prodotti e modalità specifiche. Attraverso le domande più frequenti fatte in farmacia facciamo chiarezza su questa affezione della pelle.

Come riconoscere la dermatite seborroica?


Dottore che cosa ho?


Spesso il nostro cliente si rivolgeva a noi pensando di avere la forfora e non aveva notato minimamente che la desquamazione, da lui definita "appiccicosa", che lo affliggeva era scesa intorno alle orecchie, sulle sopracciglia e intorno al naso.

Fatto notare questo interessamento di altre zone oltre il cuoio capelluto, il nostro cliente allarmato esclamava: " Allora cos'è?!".

Ecco qua: la dermatite seborroica è un processo infiammatorio che interessa spesso (ma non solo) il cuoio capelluto.  Chiamata anche eczema seborroico, interessa spesso le zone paranasali e le sopracciglia. Confusa molto spesso con la rosacea che, chissà per quale motivo, è molto più conosciuta. 

Cause di dermatite seborroica

Tra gli elementi causali maggiori della dermatite seborroica ricordiamo fattori ambientali, come il clima eccessivamente caldo umido, l'assunzione di farmaci come i corticosteroidi (che disequilibrano la pelle seccandola), malattie autoimmunitarie, detergenti troppo aggressivi, scarsa igiene, stress, squilibri ormonali.

Da qui comprenderete che l'intervista in farmacia partiva scandagliando tutti questi fattori. Dopo di che era cambiando delle abitudini sbagliate ed applicando le corrette cure nel corretto ordine che abbiamo fatto felici parecchi pazienti che non sapevano più come risolvere il problema. Ad ogni modo tutte queste cause sono collegate ad un fungo: la Malassezia Furfur strettamente collegata alla desquamazione ed alla irritazione della cute.

Sintomi della dermatite seborroica

La Dermatite seborroica compare nelle aree in cui la cute è molto grassa. Nei bambini, ad esempio, sul cuoio capelluto dove causa la "crosta lattea" che tanto affligge i neonati e fa disperare le neo mamme. (Crosticine sul cuoio capelluto arrossato, molto untuose e giallastre, molto laboriose da staccare).

Nell'adulto invece desquamazione, deposito di scagliette o crosticine sulla pelle, apparente forfora, prurito, lesioni cutanee, rossore e talvolta alopecia.

Noi in farmacia non ci siamo mai, e dico mai, sostituiti al medico. Il nostro compito di farmacisti è quello di aiutare il paziente a trovare delle soluzioni congrue al suo stato e spesso saperlo indirizzare dallo specialista giusto. Abbiamo sempre avuto successo con questo approccio. Correttezza e collaborazione tra i professionisti sono alla base della corretta cura del paziente.

Farmaci per la cura delle dermatite seborroica


Però in alcuni casi, quelli meno gravi, possiamo risolvere anche noi farmacisti questo problema fastidioso ed antiestetico. Ci sono farmaci specifici che curano la dermatite seborroica che non richiedono ricetta medica. Anche noi possiamo consigliarli. Io gioco in casa con molte patologie perché o ce le ho io o qualcuno che conosco e che ho curato in quindici anni di banco. La prima cosa da fare è usare uno shampoo adatto che non è, sia chiaro, un normale shampoo antiforfora. 

Shampoo e trattamenti specifici

Questi shampoo specifici per la dermatite seborroica come quelli della linea Kerium DS della Roche Posay si massaggiano sul cuoio capelluto e si lasciano agire una decina di minuti. Per gli stadi più avanzati meglio passare a shampoo che contengano Ketoconazolo, ovvero l'antifungino che attacca la Malassezia. Tutti si possono chiaramente massaggiare anche sulle altre zone interessate evitando il contatto con gli occhi. Può essere applicato uno scrub delicato per aiutare le squame a staccarsi. Ci sono anche lozioni e creme che aiutano a lenire il bruciore.

Certo è che mai si deve eccedere nell'uso degli shampoo e dei detergenti: le giuste quantità il giusto numero di volte. Si rischia, eccedendo, di alterare l'equilibrio della pelle ulteriormente. Due volte alla settimana sarebbe l'ideale magari utilizzando per il terzo shampoo uno delicato ad uso frequente.

Conclusioni sulla terapia della Dermatite seborroica e special tip

Ricapitolando in una semplice lista:

  • Shampoo specifici
  • Lozioni, mousse e scrub in abbinamento
  • Shampoo con ketoconazolo e farmaci in lozione corticosteroidei per situazioni più severe

Special tip

Tra i consigli migliori che un farmacista può dare a chi soffre di dermatite seborroica è il consumo di fermenti lattici e di omega-3. Ancor meglio sarebbe l'assunzione di un lievito come il Saccharomyces boulardii contenuto nel Codex.

Perché?

Il lievito ha delle azioni molto particolari, è molto ricco di vitamina B6, quest'ultima utile nelle affezioni cutanee, resistente agli antibiotici, riesce a riequilibrare il normale PH della pelle agendo dall'interno. Vi parlerò molto presto delle fantastiche proprietà del lievito e delle differenti applicazioni terapeutiche che ha. Purtroppo contiene lattosio quindi non si può utilizzare negli intolleranti a quest'ultimo. In questo caso un fermento lattico senza lattosio come ad esempio il Simbiox o il Prolife sono comunque molto consigliati nella terapia di questa risolvibilissima condizione. Gli omega-3 invece permettono di abbassare il livello infiammatorio che caratterizza la dermatite seborroica. Gli omega-3 favoriscono la produzione da parte del nostro organismo delle prostaglandine "buone". Questo sarà un altro argomento di approfondimento. Fidatevi sono preparata, mi costò una bocciatura.  Alla prossima.

dr.ssa M. Rovere

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...