Repellenti per zanzare: i 9 migliori prodotti antizanzara

migliori repellenti per zanzare

I repellenti contro le zanzare si distinguono in base al tipo di sostanza che contengono e sono diversi i criteri di cui tenere conto per sceglierli. Vediamo come funzionano, i più efficaci e quali tipi di prodotti si trovano in farmacia!

Come funziona un repellente per zanzare?

Repellente zanzare, come funziona? Quale antizanzare scegliere? Contro le punture di zanzare il mercato farmaceutico offre molte soluzioni che vengono incontro alle esigenze di ogni tipo di pelle.

Alcune varietà di zanzare, soprattutto nei paesi tropicali, possono trasmettere malattie come la malaria e la febbre gialla.

Diventa quindi importante tenere conto anche della zona in cui si vive o ci si deve recare per scegliere il tipo di antizanzara più efficace.

I meccanismi di azione con cui i repellenti ci proteggono da questi insetti sono sia di tipo chimico che naturale. Vediamoli nel dettaglio.

Antizanzare chimico

I prodotti anti-zanzara contengono principi attivi che, sgraditi alle zanzare, impediscono o limitano l’avvicinarsi degli insetti alla pelle.

Sappiamo che una puntura di questi insetti causa pizzicore, gonfiore, comparsa di un ponfo. La reazione è mediata dall’istamina e, una volta punti, sarà questa molecola a dover essere fermata.

I principi attivi chimici come il Deet e l’Icaridina, sono i più sgraditi alle zanzare e garantiscono un’ottima azione repellente e tempi lunghi di protezione.

Sono i repellenti più forti, ma occorre fare attenzione. Non sono indicati per chi ha la pelle molto sensibile e per un uso frequente. Più è alta la percentuale di principio attivo nel prodotto antizanzara, maggiore dovrà essere la cautela di utilizzo.

  • DEET è il nome comune della N,N-dietil-m-toluammide. È stato utilizzato come insetto-repellente altamente efficace fin da quando fu sviluppato dall’esercito statunitense, nel 1946. IL DEET non uccide le zanzare ma le tiene a distanza: va infatti ad interferire con i neuroni e i recettori delle zanzare, situati nelle antenne, e con parti dell’apparato boccale che rilevano sostanze chimiche come l’acido lattico e l’anidride carbonica. I prodotti che contengono DEET possono essere utilizzati sui bambini sopra i 2 anni. Prima dell’utilizzo leggete sempre le istruzioni riportate sull’etichetta e, quando applicate il prodotto sui bambini, spruzzatelo prima sulle vostre mani e poi sulla loro pelle.
  • L’ICARIDINA: questa sostanza chimica è anche nota con il nome di “picaridina” ed è un composto chimico appartenente alla famiglia chimica della piperidina. Gli insetti si allontanano dalla pelle o dagli indumenti trattati con Icaridina e non pungono se trovano pelle o indumenti trattati, perché, se applicata correttamente, crea una barriera di vapore sulla superficie della pelle che scoraggia gli insetti dal depositarvisi.

Antizanzare naturale

I principi attivi naturali come la Citronella, il Ledum Palustre e l’Eucalyptus Citriodora (Citriodiol), garantiscono una buona azione repellente per tempi medi e hanno il pregio di essere più delicati sulla pelle di quelli chimici e di poter essere applicati con maggiore frequenza. Anche se sono meno efficaci del DEET zanzare.

Le piante che con le loro profumazioni allontanano le zanzare sono:

  • Lavanda
  • Citronella
  • Basilico
  • Geranio
  • Menta
  • Eucalipto.

Anche il noto Tea Tree Oil ha una doppia capacità:

Per tenere lontane le zanzare, l’olio puro va aggiunto alla crema corpo abituale o all’olio idratante, in caso di applicazione sulla pelle dei bambini. Se la zanzara ha già colpito, invece, una goccia di olio sulla puntura eviterà che la stessa si trasformi in ponfo e terrà lontano il prurito a lungo.

Come scegliere un repellente antizanzare efficace?

La domanda che nasce sempre al banco della nostra farmacia è proprio: quale devo prendere? Meglio utilizzare un repellente naturale?

Dipende da chi lo deve usare e dall’uso che se ne deve fare.

Per chi ha pelle sensibile e non vive in luoghi troppo infestati o esotici, meglio i repellenti naturali.

Per chi affronta un viaggio in paesi tropicali o vive in zone invase dalle zanzare, meglio i repellenti chimici.

IMPORTANTE è tenere conto che ai bambini sotto i 2 anni non devono MAI essere applicati repellenti chimici e occorre fare attenzione anche con quelli a base naturale e leggere attentamente le istruzioni d’uso.

9 prodotti per non farsi pungere dalle zanzare

Premessa la distinzione tra i repellenti chimici e naturali, vediamo insieme alcuni di quelli in commercio e che anche noi vendiamo con sicurezza da anni.

Autan Defense Ingrediente attivo di Origine Vegetale

Questo repellente a base vegetale utilizza l’olio essenziale della pianta di eucalitpto citriodora, contiente esattamente il 30% di Citriodol. Si può utilizzare dai 12 anni di età.

Insetti respinti:

  • Zanzare comuni: fino a 6 ore
  • Zanzare tigre: fino a 6 ore
  • Zecche: fino a 5 ore

Autan Defense Gentle

Contiene il 10% di Icaridina difende rapidamente dalle zanzare. La sua formulazione contiene sostanze idratanti ed aloe vera. Indicata per i bambini di età superiore ai 3 anni.

  • Zanzare comuni fino a 7 ore
  • Zanzare tropicali fino a 7 ore

Autan Defense Tropical

Con il 20% di Icardidina dona una protezione dalle zanzare e da altri insetti, fino a 8 ore, in luoghi esotici, tropicali e in aree boschive e lacustri. Dai 12 anni di età.

Insetti respinti:

  • Zanzare comuni fino a 8 ore
  • Zanzare tigre fino a 3 ore
  • Zanzare tropicali fino a 8 ore
  • Zecche fino a 3 ore
  • Tafani fino a 3 ore

Autan Defense Long Protection

Con il 25% di Icaridina questo vapo di Autan dona protezione immediata e a lunga durata dalle punture di zanzare e altri insetti. Si può utilizzare dai 12 anni di età.

Insetti respinti:

  • Zanzare comuni fino a 10 ore
  • Zanzare tigre fino a 10 ore
  • Zanzare tropicali fino a 10 ore
  • Zecche fino a 12 ore
  • Tafani fino a 2 ore

Autan Defense Gel

Con il 10% di Icardina protegge le pelli sensibili e i bambini dai 3 anni.

Efficace contro:

  • Zanzare comuni fino a 4 ore
  • Zanzare tigre fino a 4 ore

Alontan Neo Family

Una linea composta da 2 prodotti (spray e salviette) insetto repellenti (a base di Icardina 10%) studiati per proteggere la pelle dalle punture di zanzare comuni, zanzare tigre, zanzare tropicali, zecche.

Neo Family offre la possibilità di proteggere con elevata efficacia tutti i soggetti a partire dai 3 anni di età.

Alontan Natural

Una linea composta da 4 prodotti: spray, salviette, cerotto bracciale e un dopo puntura che assicurano la protezione dalle zanzare con principi attivi di origine naturale.

Contengono infatti oli essenziali estratti da piante note, dalla notte dei tempi, per la loro azione protettiva: CITRONELLA, GERANIO, CORIANDOLO, MENTOLO, EUCALIPTO, SALVIA.

Alontan Tropical

Spray anti zanzare, anti zecche e anti tafani a base di Icaridina 20%.

Assicura protezione dalle punture di zanzare tigre, zanzare comuni, zanzare tropicali per una durata di 6 ore, assicura protezione dalle zecche per una durata di 4 ore, assicura protezione dalle punture di tafani per una durata di 4 ore.

La formulazione a base di icaridina 20% è sicura per tutta la famiglia. Può essere utilizzata a partire dai 12 anni di età.

Alontan Extreme

Spray anti zanzare e anti zecche a base di DEET al 50%.

Assicura protezione dalle punture di zanzare comuni per 10 ore, dalle punture di zanzare tigre e zanzare tropicali per 9 ore, dalle zecche per 5 ore.

La formulazione a base di DEET 50% è sicura e molto efficace. Può essere utilizzata a partire dai 18 anni di età.

Cosa prendere per bocca contro le zanzare?

Prevenire le punture di zanzara circondandosi di piante naturalmente repellenti come la citronella, i garofani, indossando braccialetti o cerottini alla citronella, rinfrescando spesso la pelle in modo da non surriscaldarla, indossare abiti dai colori chiari sono rimedi antichi ed efficaci.

Come efficace è l’alimentazione ricca in verdure e frutta e povera di alcoolici e cibi calorici. Mentre questi ultimi vasodilatano aumentando l’anidride carbonica che attira i fastidiosi insetti, la frutta e la verdura favoriscono un PH che li allontana. Sembra che aiuti preferire il pompelmo, l’aglio, il pepe nero, il basilico, la menta e, secondo uno studio dell’Università della Florida, gli alimenti ricchi di vitamine del gruppo B (B1 e B6) e di vitamina C.

Per bocca molti si aiutano con l’omeopatia assumendo dei granuli di Ledum Palustre alla diluizione omeopatica di 200CH. Presi in cronico questi granuli rendono l’odore del proprio sudore sgradevole ai sensibili recettori delle zanzare rendendolo un repellente naturale.

La zanzara ti ha già punto? Ecco cosa fare!

Le punture delle zanzare non richiedono particolari trattamenti.

Le punture di zanzara multiple, tuttavia, in alcuni soggetti come i bambini possono portare a reazioni allergiche.

In questo caso si consiglia di consultare un medico prima dell’uso di prodotti specifici.

Uno stick post puntura, un velo di crema di aloe o un sottile strato di crema antistaminica sul ponfo solitamente sono sufficienti a bloccare la sintomatologia pruriginosa e la reazione a catena che ne consegue in pochi minuti.

Solo in casi molto gravi e previo consulto medico si opterà per farmaci a base di antistaminici orali e cortisonici orali.

La puntura di zanzare può comportare complicazioni?

A differenza di altri insetti, come vespe ed api, le allergie a punture di zanzara con shock anafilattico sono molto rare. Tuttavia in presenza di un’estesa eruzione cutanea è consigliabile rivolgersi ad un medico per capire se si tratti di una reazione allergica alle punture di zanzara.

La complicazione più comune è che, conseguentemente al prurito e all’eccessivo grattare il ponfo, si crei una ferita che vada ad infettarsi. In questi casi andrà applicato un disinfettante e una pomata antibiotica.

Al prossimo articolo,

Dott.ssa Marta Rovere

ATTENZIONE

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.

Autore

  • Dott.ssa Marta Rovere

    Dopo gli studi classici ho conseguito la laurea in Farmacia alla Sapienza di Roma nel 2006. Abilitata alla professione nello stesso anno ho vestito i panni di farmacista al banco per 15 anni, esercitando con dedizione e continuando sempre a studiare e ad approfondire tutti gli aspetti del mio mestiere, che è sempre in continua evoluzione. Dalla medicina allopatica alla medicina omeopatica, dalla dermocosmesi alla veterinaria, negli anni ho trasferito la mia professione nel digitale per poter condividere le mie conoscenze sul web. Sono anche una SEO specialist certificata e scrivo per passione e, ad oggi, mestiere. Gestisco anche dei canali social e sono una creatrice di contenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top