Pelle grassa in estate: cosa fare per combatterla con successo

pelle grassa in estate

La pelle grassa in estate vive un momento di gioia. Il sole asciuga i pori e la produzione di sebo diminuisce. Ma come va mantenuto il giusto equilibrio idro-lipidico della pelle grassa per non avere brutte sorprese a settembre? Vediamolo insieme!

Perché la pelle del viso diventa più grassa d’estate?

In estate per effetto delle temperature più alte la pelle aumenta la produzione di sebo per contrastare la perdita di liquidi che avviene con l’aumento della sudorazione. Un meccanismo di difesa molto comune della pelle che però diviene più complessa da detergere correttamente.

Infatti se la temperatura alta e torrida aumenta la sudorazione per tutti, per chi ha una pelle grassa, ovvero una pelle che  per sua natura produce sebo in eccesso rispetto ad una pelle secca, si va a sommare alla lucidità tipica di questo tipo di pelle e determina un’ulteriore difficoltà da contrastare durante il giorno: il caldo sulla pelle grassa determina un aumento di sebo e un conseguente accentuarsi della lucidità del viso.

Scegliere quindi una corretta beauty routine, che è di per sé importante per ognuno di noi, diviene essenziale per chi ha una pelle che tende lucidarsi per un naturale eccesso di sebo accentuato in estate dal caldo torrido.

Ogni stagione ha la sua skincare e per una pelle grassa la skincare estiva si impone proprio per evitare che l’eccessiva untuosità e lucidità della pelle impedisca, non solo banalmente di truccarsi, ma proprio contrasti il corretto assorbimento dei prodotti della propria daily routine.

Questo fenomeno si può prevenire?

Così in estate avviene per la skincare un cambio di rotta. Come ogni stagione della vita determina un cambiamento della pelle così anche le stagioni climatiche lo fanno.

In estate si abbandonano quasi del tutto i trattamenti antiage a favore di quelli idratanti, si lascia il passo alla protezione solare e la detersione ha un’importanza prioritaria e fondamentale per mantenere l’equilibrio idrolipidico della pelle.

Nel caso specifico che andiamo a trattare, ovvero la pelle grassa, si pone molto l’accento sul mantenimento di questo equilibrio, in quanto già per natura sbilanciato verso la produzione lipidica.

Affinché non prenda il sopravvento su quella idrofila, determinandone una incapacità di assorbimento verso quei trattamenti protettivi, che sono protezione solare efficace, idratazione corretta, controllo delle impurità (punti neri e brufoli) che se non bene assorbiti la espongono a rischi concreti.

Si pensi alle scottature solari per mancato assorbimento del fattore SPF necessario, alle macchie solari e peggio agli eritemi. Ma si pensi anche alle infezioni dermiche che sopraggiungono quando una non corretta detersione della pelle grassa favorisce una microflora batterica tale da alimentarne la carica infettiva.

Vediamo adesso insieme come detergere correttamente la pelle grassa in estate?

Cosa fare per la pelle grassa in estate: 5 consigli

Dobbiamo agire su due fronti: sulle cause della pelle grassa e sugli effetti.

L’obiettivo che ci poniamo è:

  • Risolvere le problematiche che portano alla pelle lucida (cattiva alimentazione, beauty routine sbagliata, disidratazione).
  • Contrastarne nell’immediato gli effetti.

Alimentazione sana ed equilibrata

La salute della pelle inizia dall’interno. Mangiare sano influenza la pelle.

Dalla pelle eliminiamo scorie e tossine. Si ignora troppo spesso che l’eccesso di sebo sia determinato da una cattiva alimentazione, sbilanciata verso un eccessivo contenuto di grassi, che poi la pelle si trova a dover eliminare.

In estate ogni nostro apparato vede il proprio metabolismo aumentare la consueta attività sotto l’effetto del caldo. Mangiare equilibrato alleggerisce il nostro organismo da un peso ulteriore: quello di eliminare sostanze in eccesso.

Molti cibi quando ero piccola non venivano prodotti in estate perché la loro conservazione alle alte temperature si mostrava pressoché impossibile. Ed erano, a ripensarci, alimenti grassi che per non deteriorarsi avevano bisogno di basse temperature di conservazione. Per altro gli stessi che anche il corpo umano avrebbe faticato a digerire.

Dobbiamo percepirci un po’ come fossimo una macchina, con le alte temperature dobbiamo favorirne il funzionamento modificandone le condizioni di lavoro portandole, se non a quelle ideali, il più vicino possibile a quelle favorevoli.

Quindi introducendo in questa macchina meno grassi e zuccheri complessi, produrremmo metaboliti smaltibili naturalmente senza sovraccaricare gli ingranaggi.

Per assonanza con l’industria, i cibi che questa non produceva in altre epoche per difficoltà di conservazione, a noi basterà non ingerirli per non spendere energie inutili alloro smaltimento. La pelle, soprattutto quella grassa, ringrazia.

Uso di integratori per la pelle

Per mantenere un giusto equilibrio della pelle è consigliabile prendere degli integratori specifici.

In molte occasioni ho parlato dei vantaggi dei fermenti lattici e dei lieviti poiché aiutano a mantenere il PH della pelle in un range ottimale e a mantenere la corretta composizione della flora intestinale. Il benessere intestinale si ripercuote a catena sul benessere di molti degli organi del nostro corpo.

Il lievito in particolare è ricco di vitamina B6 che da sempre viene utilizzato per la pelle grassa. Il lievito di birra è famoso perché la sua particolare composizione da sempre migliora l’aspetto di pelle e capelli.

Così in commercio si trovano molti prodotti validi a base di lieviti che aiutano la pelle grassa a mantenere nel giusto equilibrio la produzione di sebo.

Detersione per pelle grassa

Per contrastare la pelle grassa e il suo effetto lucido fonte, in particolare per i più giovani, di disagio a livello estetico, si può provare modificando i prodotti della propria skincare a favore di alcuni più adatti alla pelle grassa in estate.

Mantenendo la doppia detersione, come si deve in ogni skincare routine accurata, ma scegliendo delle linee apposite per pelli grasse. Infatti queste ultime sono studiate per detergere e purificare a fondo senza aggredire la pelle.

Ormai è risaputo che i tensioattivi aggressivi contenuti in molti prodotti detergenti, che apparentemente asciugano la pelle, in realtà la privano eccessivamente del sebo necessario, stimolando le ghiandole sebacee a produrne di più al fine di proteggere la pelle.

Il sebo, nelle giuste quantità, è protettivo per la nostra cute, un detergente che lo elimina brutalmente è nocivo e peggiorativo per la pelle grassa.

Corretta idratazione

Arriviamo alla scelta del giusto prodotto di idratazione in estate per la pelle grassa. Imperativo è idratare e proteggere dal sole che è esso stesso stimolatore della produzione di sebo.

Esistono solari dalla texture mat (opacizzante), spray solari che si possono spruzzare direttamente sul makeup, sieri purificanti ed equilibranti da utilizzare sotto la crema: che sia la crema solare del mattino o quella idratante della sera.

Esistono delle acque spray, termali e non, pensate per donare freschezza e purificare una pelle che si lucida, da spruzzare al bisogno anche sul trucco, e avere velocemente un effetto di freschezza e pulizia sulla pelle del viso.

Makeup pelle grassa in estate

Chi ha la pelle grassa solitamente dovrebbe preferire delle BB cream o delle CC cream, meno coprenti ma sicuramente più confortevoli sulla pelle.

Però per chi non riuscisse proprio a rinunciare al fondotinta esistono anche delle texture fluide, in polvere, per evitare l’effetto lucido.

Come già detto sopra, si può migliorare la resa del makeup con uno spray di acqua termale dall’effetto fissatore e rinnovatore del trucco.

Prodotti consigliati per la cura della pelle grassa in estate

Detto ciò andiamo a vedere, per ogni tappa della skincare, un prodotto che in estate andrebbe scelto da chi avendo la pelle grassa desideri migliorarne l’aspetto diminuendone la lucidità ma anche, a monte, regolando la produzione di sebo.

Integratore

Regolare la produzione di sebo dall’interno è possibile attraverso degli integratori alimentari che vadano a regolarne la produzione quando eccessiva.

Parliamo ovviamente di una soluzione per una condizione non patologica, difatti quando l’untuosità della pelle, sia del viso che del corpo, dovesse divenire eccessiva meglio consultare il medico per poter escludere problemi di tipo metabolico.

Se invece ci si trova di fronte ad una pelle grassa che si lucida in maniera copiosa ma non allarmante, un integratore alimentare come il CODEX potrebbe fare la differenza.

Assumendo questo lievito, ricco di vitamina B6 per 5 giorni al mese, si potranno osservare una serie di benefici notevoli e non solo sulla pelle.

Struccante

Un latte detergente specifico per pelle grassa si mostra l’ideale per struccare, e comunque rimuovere le impurità lipofile, senza appesantire la pelle del viso ma di contro lasciandole una piacevole sensazione di leggerezza.

No al burro struccante, per chi ha pelle grassa andrebbe ad appesantire troppo lo strato lipidico già di per sé ricco.

Mousse o detergente

Il secondo step detersione prevede un detergente a risciacquo. Sceglierne sempre uno specifico per pelle grassa e passarlo con cura su tutto il viso.

La presenza di sostanze purificanti andrà in profondità nei pori rimuovendone lo sporco, senza asciugare eccessivamente la pelle.

Questo è molto importante perché una pelle che venga privata troppo del sebo ne vedrà una copiosa produzione da parte della ghiandole sebacee. Il corpo “legge” questi messaggi e risponde immediatamente per compensazione.

Tonico

Un tonico astringente è la scelta più corretta. I pori precedentemente aperti e puliti attraverso i due step della doppia detersione vengono qui chiusi e la pelle è pronta ad assorbire i trattamenti successivi.

Siero

Questo è in assoluto uno step che soprattutto in estate una pelle grassa non dovrebbe mai saltare. Da ricordare che il siero per pelli grasse va messo solo la sera e la mattina, è imprescindibile l’uso del solare per il viso.

Questo perché spesso i sieri riequilibranti per pelle grassa contengono sostanze micro-esfolianti che possono eccessivamente esporre la pelle a macchiarsi con i raggi UV.

Utilizzando prodotti di questo tipo la sera e scegliendo per il giorno un siero leggero come Cicaplast (per portare un esempio), dall’azione idratante e riparatrice, da mettere sotto il solare giorno si noterà la diminuzione dell’effetto lucido tipico della pelle grassa in estate.

Solare giorno

Il solare viso deve sostituire la crema giorno. Deve avere una protezione totale, quindi 50+, deve avere una texture anti lucido, in grado di assorbire il grasso in eccesso e garantire comfort alla pelle grassa in estate.

Il filtro solare protegge perfettamente e garantisce un’azione antimacchia sempre che venga rinnovato ogni due ore. Esiste, in casa La Roche Posay, un solare spray per pelle grassa che si può spruzzare anche sul volto truccato, rinnovando così sia la protezione solare che l’effetto anti lucidità.

Crema per la sera

La sera preferire un trattamento idratante e riparatore. D’estate la pelle sottoposta ai raggi tende a disidratarsi e queste creme garantiscono il giusto apporto di acqua agli strati superficiali della pelle.

Per l’estate la pelle grassa dovrebbe abbandonare le creme effetto mat, che viene già garantito dalla corretta detersione della pelle con prodotti specifici per pelle grassa.

Quindi la sera andrebbe applicato un siero riequilibrante e una crema idratante leggera.

Contorno occhi

Anche in questo caso il contorno occhi di una pelle grassa deve essere prioritariamente idratato e decongestionato. Preferire contorno occhi leggeri con questa azione rinfrescante che non appesantiscono ma alleggeriscono la pelle.

Scrub

Una volta a settimana e non di più applicare uno scrub leggero massaggiandolo delicatamente soprattutto sulla zona T del volto. Non eccedere mai in questo perché step si indurrebbe, come spiegato sopra, l’effetto contrario.

Maschera

Sono due i tipi di maschera che si possono scegliere nel periodo estivo per la pelle grassa e che si lucida al sole: la maschera purificante e la maschera detossinante.

Questo step in estate è consigliato una volta settimana.

Conclusione

Chiudo questo lungo articolo sul trattamento della pelle grassa in estate ricordandovi che ci vuole molta pazienza e costanza per riportare una pelle al suo equilibrio. Che il “suo” equilibrio potrebbe non corrispondere con le “nostre” aspettative ma questo non significa che la nostra pelle non sia sana.

Significa semmai che dobbiamo noi prendere atto delle sue qualità e saperla trattare con i giusti prodotti e nei giusti tempi.

Al prossimo articolo,

Dott.ssa Marta Rovere

ATTENZIONE

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.

Autore

  • Dott.ssa Marta Rovere

    Dopo gli studi classici ho conseguito la laurea in Farmacia alla Sapienza di Roma nel 2006. Abilitata alla professione nello stesso anno ho vestito i panni di farmacista al banco per 15 anni, esercitando con dedizione e continuando sempre a studiare e ad approfondire tutti gli aspetti del mio mestiere, che è sempre in continua evoluzione. Dalla medicina allopatica alla medicina omeopatica, dalla dermocosmesi alla veterinaria, negli anni ho trasferito la mia professione nel digitale per poter condividere le mie conoscenze sul web. Sono anche una SEO specialist certificata e scrivo per passione e, ad oggi, mestiere. Gestisco anche dei canali social e sono una creatrice di contenuti.

37 commenti su “Pelle grassa in estate: cosa fare per combatterla con successo”

  1. I would like to thank you for the efforts you have
    put in penning this blog. I really hope to check out the same high-grade content from you later
    on as well. In truth, your creative writing abilities has encouraged me
    to get my very own site now 😉

  2. Appreciating the dedication you put into your
    site and in depth information you present. It’s
    good to come across a blog every once in a while that isn’t the same old rehashed information. Wonderful read!
    I’ve saved your site and I’m including your RSS feeds to my Google account.

  3. Definitely believe that which you stated. Your favourite reason seemed to be at the internet the easiest factor to remember of.
    I say to you, I certainly get annoyed at the same time as
    people consider worries that they plainly don’t recognise about.
    You controlled to hit the nail upon the top and also defined out the entire thing with no need side-effects ,
    other people could take a signal. Will likely be
    again to get more. Thank you

  4. Having read this I believed it was very enlightening.
    I appreciate you spending some time and energy
    to put this article together. I once again find myself spending
    way too much time both reading and commenting. But so what,
    it was still worth it!

  5. I have been exploring for a little for any high quality articles
    or blog posts in this kind of area . Exploring in Yahoo I eventually
    stumbled upon this site. Reading this information So i’m glad to convey
    that I have a very excellent uncanny feeling
    I discovered just what I needed. I such a lot for sure will make sure to
    do not overlook this website and give it a look regularly.

  6. Heya i am for the first time here. I came across this board and I find
    It truly useful & it helped me out much. I hope to give something back and aid others like you
    aided me.

  7. Appreciating the persistence you put into your website and detailed information you
    offer. It’s nice to come across a blog every once in a while that isn’t the same old rehashed material.

    Excellent read! I’ve saved your site and I’m adding your RSS feeds to my Google account.

  8. Hey! I just wanted to ask if you ever have any problems with
    hackers? My last blog (wordpress) was hacked and I ended up losing
    several weeks of hard work due to no data backup.

    Do you have any solutions to prevent hackers?

  9. My brother recommended I would possibly like this website.
    He was once totally right. This put up truly made my day.
    You can not imagine simply how so much time I
    had spent for this info! Thanks!

  10. Do you mind if I quote a few of your posts as long as
    I provide credit and sources back to your blog? My website is in the exact same niche as
    yours and my visitors would really benefit from some of the information you present here.
    Please let me know if this okay with you. Thanks!

  11. Have you ever thought about publishing an ebook or guest authoring on other
    sites? I have a blog based on the same topics you discuss and
    would love to have you share some stories/information. I
    know my audience would appreciate your work.
    If you are even remotely interested, feel free to shoot me an email.

  12. Nice post. I used to be checking constantly this weblog and I
    am impressed! Extremely helpful info particularly the ultimate section 🙂 I maintain such information much.
    I used to be seeking this certain information for a long time.
    Thanks and good luck.

  13. Woah! I’m really loving the template/theme of this website.
    It’s simple, yet effective. A lot of times
    it’s very hard to get that “perfect balance” between user
    friendliness and appearance. I must say you’ve done a very good job with this.
    Also, the blog loads very fast for me on Safari.
    Exceptional Blog!

  14. You really make it seem so easy together with your presentation but I find this topic to be really something which I believe I’d by no means
    understand. It sort of feels too complex and very wide for me.
    I am taking a look forward in your subsequent put up, I’ll attempt to get the dangle
    of it!

  15. Howdy! This post couldn’t be written any better!
    Reading through this post reminds me of my previous room mate!
    He always kept chatting about this. I will forward this
    post to him. Pretty sure he will have a good read.
    Thank you for sharing!

  16. Pretty portion of content. I just stumbled upon your blog and in accession capital to assert that I get actually enjoyed account your
    weblog posts. Any way I’ll be subscribing on your augment or even I fulfillment
    you access constantly fast.

  17. Wonderful blog! I found it while searching on Yahoo News.
    Do you have any suggestions on how to get listed in Yahoo News?
    I’ve been trying for a while but I never seem to get
    there! Thank you

  18. Can I simply just say what a relief to discover someone that truly understands what they’re talking
    about over the internet. You certainly realize how to bring an issue to light
    and make it important. A lot more people should read this and understand
    this side of the story. I was surprised you’re not more popular since you surely possess the gift.

  19. I like the helpful info you provide to your articles.
    I will bookmark your weblog and test again here frequently.
    I’m relatively sure I’ll be told plenty of new stuff right right here!
    Good luck for the following!

  20. Thank you, I’ve just been searching for info approximately this topic for a
    long time and yours is the best I have found out till now.
    But, what about the conclusion? Are you sure about the source?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top