Vitamina C per la pelle: come agisce, benefici e perché usarla

vitamina C per la pelle

L’impiego della vitamina C per la pelle ha avuto negli ultimi 10 anni un’impennata nel mercato cosmetico. Questo grande riscontro pratico, si è avuto grazie alla ricerca in campo dermatologico, che si è concentrata sui “difetti chimici” della vitamina C per superarli.

Quali sono i “problemi” dell’acido ascorbico? La parola che li riassume è “instabilità”. Questa vitamina viene degradata rapidamente, perdendo le sue proprietà, all’aria e con la luce solare.

Come superare questa forte incapacità di resistere al contatto esterno? Come dare il tempo alla vitamina C di essere assorbita efficacemente dalla nostra pelle? Stabilizzandola. Cosa che può essere fatta in vari modi valutando gli altri componenti e il tipo di formulazione che si vuole creare.

Cos’è e a cosa serve la vitamina C

La vitamina C (o acido ascorbico) è una vitamina idrosolubile  che non può essere accumulata nell’organismo ma deve essere regolarmente assunta attraverso l’alimentazione.

Oltre a sciogliersi nell’acqua, la vitamina C è termolabile, nello specifico alle alte temperature, ad esempio in caso di cottura in acqua, si perde del tutto. A livello sistemico la vitamina C partecipa a molte reazioni metaboliche e alla biosintesi di aminoacidi, ormoni e collagene.

Grazie ai suoi forti poteri antiossidanti, innalza le barriere del sistema immunitario e aiuta l’organismo a neutralizzare i radicali liberi.

Come agisce la vitamina C sulla pelle di viso e corpo?

Il meccanismo anti-radicali liberi è alla base del meccanismo di azione anche a livello topico. Il problema rimaneva solo renderla stabile sulla pelle e ritardarne la naturale degradazione, quindi conseguente perdita di proprietà, quando era esposta all’aria e alla luce naturale.

Ecco che una volta scoperto come stabilizzare l’acido ascorbico all’aria e alla luce del sole si sono potute sfruttare le sue capacità antiossidanti, note a livello sistemico, anche a livello topico e quindi cosmetico e dermatologico.

Per evitare la sua rapida ossidazione, che nei cosmetici che la contengono si può osservare semplicemente notando il viraggio di colore: da giallo (forma non ossidata) a marrone bruno (forma ossidata), si è provveduto a sostituire la vitamina C dalla forma di acido ascorbico con forme più stabili (come l’ascorbile fosfato di magnesio), oppure a ridurre il pH della formulazione o, ancora, sostituendo l’acqua come solvente con altre sostanze capaci di aumentarne la stabilità.

Spesso si opta per inserire la vitamina C pura all’interno di serbatoi o capsule a pressione. Oppure quando si rende necessario incorporarla in cosmetici a base oleosa, si è optato per creare delle micro-emulsioni di acqua in olio.

Benefici della vitamina C per la pelle

Veniamo quindi a tutti i benefici che questa vitamina apporta alla pelle, che sia grassa o secca, giovane o matura, quando viene inserita nei vari sieri alla vitamina C e creme buttando un occhio specificatamente a quelle che abbiamo negli scaffali della farmacia.

Associata ad altre molecole (vitamina E, Niacinamide per fare due esempi) la vitamina C si fa alleata di bellezza di una pelle che ha diversi bisogni: essere purificata, altre volte nutrita, altre volte esfoliata.

Ti consiglio di leggere l’articolo sui migliori sieri con vitamina C dove tutte queste proprietà sono facilmente esplicitate nelle varie schede prodotto dei sieri.

Qui in questo spazio andiamo a sviscerare le varie proprietà della vitamina C sulla pelle.

Proprietà antiossidanti

La finalità principale dell’acido ascorbico nei prodotti per la pelle è di fungere da antiossidante e proteggere così il collagene dallo stress ossidativo. Il collagene è una proteina necessaria per mantenere l’elasticità e la compattezza cutanea.

Per quanto riguarda la sua funzione antiossidante, questa vitamina protegge dai danni causati da elementi esterni come l’inquinamento, i raggi UV che portano a stress ossidativo.

Stimolazione del collagene

Non solo la vitamina C protegge il collagene ma è cruciale nella sua produzione, infatti è un componente richiesto per la sintesi dell’idrossi-prolina e idrossi-lisina, che sono due aminoacidi indispensabili per la stabilità e la relativa maturazione del collagene.

Illuminante e lenitivo

Questi prodotti possono anche aiutare a illuminare e uniformare il tono della pelle, riducendo le macchie scure e l’iperpigmentazione.  Inoltre, leniscono la pelle arrossata rendendoli adatti anche alla pelle sensibile.

Azione antimacchia

La vitamina C quindi aiuta a proteggere la pelle dallo stress ossidativo provocato dai raggi UV e quindi dai danni dei radicali liberi, il che la rende fondamentale per chiunque trascorra molto tempo all’aperto o viva in un clima soleggiato.

Inoltre, le sue potenti proprietà antiossidanti concorrono all’efficacia della formula per ridurre la comparsa di macchie scure e arrossamenti.

Se i prodotti con la vitamina C vengono utilizzati come routine quotidiana, dovrebbero sempre essere accompagnati da una protezione solare per contrastare l’invecchiamento cutaneo foto-indotto.

Perché includere la vitamina C nella tua beauty routine

Ed arriviamo alla domanda che, alla luce di quanto detto sulla vitamina C, scaturisce spontanea: dove inserisco nella mia skincare quotidiana la vitamina C?

Quando il colorito della nostra pelle si fa grigio, quando le discromie aumentano, quando le impurità eccedono.

Questi sono tra i motivi che ci fanno inserire un siero alla vitamina C nelle beauty routine, o una crema viso con Vitamina C magari associata ad un siero con altra finalità, alle volte un’intera skincare “tematica”. Contorno occhi-siero-crema tutto alla vitamina C.

I vantaggi li andremo a ribadire subito:

Protezione dai radicali liberi

Grazie al forte potere antiossidante della vitamina C stabilizzata si possono combattere i radicali liberi che si formano a causa di agenti inquinanti, con l’esposizione solare e con l’esposizione ad agenti esterni che aumentano lo stress ossidativo.

La vitamina C combinata con la vitamina E aumenta le sue performance protettive e raddoppia l’efficacia della sua attività sui radicali liberi.

Riduzione dei segni dell’invecchiamento

La vitamina C aiuta la sintesi di collagene combattendo attivamente i segni dell’invecchiamento. Associata ad altri sieri con proprietà anti-age si ottiene un incremento dell’azione anti età.

Uniformità del colorito e luminosità della pelle

Azione antimacchia e azione illuminante sono due azioni intrinsecamente legate alle elevate proprietà anti-ossidanti della vitamina C e sulla sua azione diretta sulla melanina.

Riduzione delle macchie scure e dell’iperpigmentazione

Anche nei casi più gravi in cui si noti proprio la comparsa di macchie solari o macchie di altra natura spesso è proprio la vitamina C ad essere prescelta come principio attivo, non solo uniformante ma proprio schiarente.

Idratazione e rinnovamento cellulare

La vitamina C stimolando i fibroblasti, le cellule che producono nuovo collagene, aiuta il rinnovamento cellulare per una pelle più luminosa e rigenerata.

Al prossimo articolo,

Dott.ssa Marta Rovere

ATTENZIONE

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.

Autore

  • Dott.ssa Marta Rovere

    Dopo gli studi classici ho conseguito la laurea in Farmacia alla Sapienza di Roma nel 2006. Abilitata alla professione nello stesso anno ho vestito i panni di farmacista al banco per 15 anni, esercitando con dedizione e continuando sempre a studiare e ad approfondire tutti gli aspetti del mio mestiere, che è sempre in continua evoluzione. Dalla medicina allopatica alla medicina omeopatica, dalla dermocosmesi alla veterinaria, negli anni ho trasferito la mia professione nel digitale per poter condividere le mie conoscenze sul web. Sono anche una SEO specialist certificata e scrivo per passione e, ad oggi, mestiere. Gestisco anche dei canali social e sono una creatrice di contenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top